Sostegno per alunni portatori di handicap

La nostra scuola è attenta a valorizzare gli alunni diversamente abili, cercando, attraverso diversificati percorsi formativi, di facilitare la loro integrazione, anche fornendo loro strumenti utili a fronteggiare la vita extrascolastica in maniera più autonoma possibile, secondo le proprie singolari potenzialità e capacità.

Le scelte educative e didattiche del nostro Istituto sono orientate a:

- riconoscere e valorizzare la diversità;

- favorire la crescita (culturale, sociale, relazionale, etc...);

- sviluppare le potenzialità di ciascuno;

- garantire il percorso formativo.

La scuola garantisce all’alunno una didattica il più possibile parallela alla programmazione della classe, adottando tutti gli interventi previsti e definiti nel P.E.I. (Piano Educativo Individualizzato), per gli alunni con disabilità o nel P.D.P. (Piano Didattico Personalizzato), per gli alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento

- Gli alunni, compatibilmente con le loro capacità e il tipo di disabilità, svolgono il maggior numero di ore possibile all’interno del proprio gruppo classe, lavorando sugli obiettivi stabiliti.

- Nelle ore svolte all’esterno della classe si usufruisce di ambienti alternativi di apprendimento presenti nell’istituto: spazi polivalenti (Piazzetta degli studenti), biblioteca, aula informatica, aula sostegno, aula video,…

- Ogni alunno, a seconda della propria specificità, svolge compiti in funzione della personale programmazione, rinforzato positivamente dal docente.

- La nostra scuola garantisce tutte le condizioni possibili perché tutti gli allievi abbiano la possibilità di partecipare alle uscite didattiche e quelle sportive previste, grazie alla presenza dell’insegnante per il sostegno o, in alternativa, di un’altra persona qualificata.

Le strategie d’intervento e le programmazioni sono sempre condivise con il Consiglio di Classe, nella convinzione che solo attraverso il confronto e la presa collettiva di responsabilità, si possano definire e raggiungere gli obiettivi stabiliti.

L’insegnante di Sostegno è la figura di riferimento per alunni e colleghi, collabora con questi ultimi per la progettazione e la realizzazione di un progetto di vita e offre, all’intera classe, maggior supporto, in modo che tutti gli alunni possano trovare giovamento dalla sua presenza.

Le strategie d’intervento e le programmazioni sono sempre condivise con il Consiglio di Classe, nella convinzione che solo attraverso il confronto e la presa collettiva di responsabilità, si possano definire e raggiungere gli obiettivi stabiliti. L’insegnante di Sostegno è la figura di riferimento per alunni e colleghi, collabora con questi ultimi per la progettazione e la realizzazione di un progetto di vita e offre, all’intera classe, maggior supporto, in modo che tutti gli alunni possano trovare giovamento dalla sua presenza. Per favorire l’integrazione degli alunni si mettono in atto alcune azioni didattiche, tra cui:

- Gli alunni, compatibilmente con le loro capacità e il tipo di disabilità, svolgono il maggior numero di ore possibile all’interno del proprio gruppo classe, lavorando sugli obiettivi stabiliti.

- Nelle ore svolte all’esterno della classe si usufruisce di ambienti alternativi di apprendimento presenti nell’istituto: spazi polivalenti (Piazzetta degli studenti), biblioteca, aula informatica, aula sostegno, aula video,…

- Ogni alunno, a seconda della propria specificità, svolge compiti in funzione della personale programmazione, rinforzato positivamente dal docente.

- La nostra scuola garantisce tutte le condizioni possibili perché tutti gli allievi abbiano la possibilità di partecipare alle uscite didattiche e quelle sportive previste, grazie alla presenza dell’insegnante per il sostegno o, in alternativa, di un’altra persona qualificata.